Miral

Layout 1

Ieri sera ho visto questo film, indubbiamente interessante, ma sicuramente parziale. Commovente e capace di emozionare, anche con una certa facilità, racconta il conflitto israelo-palestinese con però un’ottica non solo chiaramente parziale, ma anche con una capacità narrativa non sempre riuscita in quanto alcuni passaggi non sono sempre chiari.

Il film racconta una storia reale e fa vedere la sofferenza e la fatica del popolo palestinese di fronte a un Israele che è il cattivo, punto e basta. Ecco forse questo è l’aspetto più stonato in quanto di molte situazioni e immagini non c’è contestualizzazione storica, ma si cerca un’empatia col pubblico che, tutto sommato, si ottiene anche a buon mercato.

Detto questo però ribadisco quanto detto in apertura ovvero che si tratta di un film interessante.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Buon Natale, ma quello con Gesù

Mancano pochi giorni, i centri commerciali sono sempre più pieni, le chiese no.

Noi cristiani diciamo di aspettare la nascita di un bambino, ma poi siamo i primi a infastidirci se i bambini vengono a messa e fanno rumore…

Sono andato a vedere una recita di Natale a teatro coi miei bambini, si è parlato di tutto, di Babbo Natale, dei regali, dello spirito del Natale, della Befana, dell’anno bisestile, dei bambini, ma Gesù guai a nominarlo neanche per sbaglio…

E’ vero, una volta il 25 dicembre si festeggiava qualcos’altro, non la nascita di Gesù…

E’ vero, il 25 dicembre è una data convenzionale anche se forse Gesù è nato davvero a dicembre…

Ma da 2000 anni a questa parte, la nostra storia ha sempre legato il Natale alla nascita di Gesù, altrimenti perché si chiamerebbe Natale?

Io vi faccio tanti auguri di un sereno, ma soprattutto Santo Natale, lo faccio con la mia famiglia e lo faccio con le parole di don Tonino Bello!

auguridontoninobello

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Mr. Babadook

E’ davvero molto che non scrivo su questo blog, proviamo a ricominciare a farlo.

Ieri ho visto un film che era molto che volevo vedere: Mr. Babadook. E’ un film del 2014 diretto da Jennifer Kent, regista australiana. E’ difficile classificarlo, cercando in Internet ho trovato termini come Horror psicologico, thriller psicologico… e se dovessi trovarne uno io non saprei proprio… ha sicuramente degli elementi che possono sembrare Horror, ma realmente horror non è… indubbiamente scava nella psiche dei protagonisti e ha molto del giallo e qualcosa del thriller, ma in definitiva è una storia interessante, ben narrata, con una regia mai banale e una fotografia sempre interessante e affascinante. Spesso inquieta, ma non per una paura irrazionale, quanto proprio per la coscienza che da certe situazioni nessuno è immune e più cerca di negarle peggio è.

In definitiva è un film che vi consiglio con l’accortezza però di sapere che potrà crearvi più di qualche angoscia, ma se cogliete appieno la metafora del film (neanche troppo nascosta) credo ne valga la pena).

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Civil War

Finalmente riesco a scrivere di questo film. Indubbiamente gradevole, ben fatto e piacevolissimo che, però, non mi ha entusiasmato… non so se sia perchè sono io che mi sono abituato, ma mi sembra che in questi ultimi film si sia un po’ perso di epicità. La cosa più incredibile dei film Marvel è sicuramente come sono in continuità tra di loro, spettacolare. Questa volta alcune cose della storia non mi hanno convinto, le scelte di Capitan America sono molto discutibili e quasi confermano la necessità, per gli Avengers, di avere un controllo. Infatti Cap non dice ad Iron man una cosa fondamentale, decidendo lui cosa è giusto e cosa no, e questo porta quasi alla morte di entrambi. Molto belli i personaggi secondari, divertentissimo Ant-man, ben presentato Pantera Nera, ma il mio preferito è La Visione.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Che la festa cominci

Ho letto anche questo libro di Nicolò Ammaniti e devo dire che è davvero bello. Sopra le righe, eccessivo, ma divertente e anche con una sua profondità. Finalmente un testo suo dove ogni cosa ha una misura e una dimensione corrette, cioè dove l’eccesso ci sta in quanto tale o come evidente parodia, ma non come realtà che in realtà nulla ha da spartire con la realtà. Una lettura davvero piacevole.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Daredevil seconda stagione

Finalmente sono riuscito a vederla… e il giudizio è sicuramente positivo, anche se alcune cose che mi fanno un po’ storcere il naso ci sono. Intanto una violenza davvero eccessiva, ma sopratutto gratuito. Poi, forse l’ho già detto, ma è un po’ ridicolo l’ostinarsi, da parte di Devil a non uccidere quando poi mena tutti in maniera così violenta che praticamente li rende disabili a vita in maniera anche parecchio dolorosa… in pratica è molto meglio Frank Castle che con una pallottola li fa smettere di soffrire, l’operato di Devil è decisamente molto più crudele di quello di Castle. La figura di Kingpin sullo sfondo è affascinante, sicuramente preludio di una terza serie, così come il finale, ma anche quella stona un po’ con tutte le prediche di Matt Murdock sulla giustizia… se poi ci aggiungiamo un Devil che vede i mobili intorno a sè, ma non i ninja della mano (e il senso radar dov’è finito?) il naso si storce un po’, ma in fin dei conti è una bella serie con molto pathos, ma il personaggio più riuscito è sicuramente il Punitore, più di Devil ed Elektra.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Dawn of Justice: Batman Vs Superman

Finalmente l’ho visto e mi è piaciuto!

Non è un capolavoro, ma è un bel film, forse un po’ lunghetto, ma molto godibile e ricco di una dimensione epica che a me non dispiace.

In sostanza i riferimenti ai fumetti dei due eroi e della Justice League sono molti, la rabbia di Wayne ricorda lo stile di Batman in molti casi in cui si rivela, di fondo, un bambino arrabbiato col mondo… arrabbiato per essere rimasto vivo… e ciò che cambia il rapporto tra i due eroi, in apparenza una banale omonimia, in realtà ha un senso molto profondo perchè permette a Bruce di fare un po’ di pace col proprio passato salvando… Martha.

Senza contare che, da quasi sempre i due eroi sono visti come fratelli…

Un film potente, iconico, epico, cupo (ma non così tanto come pensavo) e con una sceneggiatura più solida di Man of Steel.

Certo qualcosa che non convince c’è, ad esempio Metropolis di fronte a Gotham o un Lex Luthor che ricorda molto il Joker e sopratutto un Batman che non si fa problemi a usare una pistola, però tutto sommato sono cose che non rovinano l’effetto complessivo.

Oltretutto qui si osa molto con una sequenza che sembra un sogno, ma non lo è, e di cui non dico di più, che collega questo film ai prossimi futuri e forse anche alle serie televisive dei personaggi DC (se ogni serie televisiva fosse una delle 52 terre che compongono il multiverso DC?).

Immancabile che qualcuno in rete faccia il paragone coi film Marvel, ma a mio avviso è sbagliato, sono due stili profondamente diversi e possono coesistere entrambi. Ho apprezzato molto Age of Ultron, ad esempio, ma comunque quel film non ha l’epicità nè l’iconicità di questo Batman Vs Superman.

A me è piaciuto parecchio e ve lo consiglio.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized